All’Antiquarium degli scavi di Pompei: in mostra “Il corpo del reato”


Pompei e l’Italia Meridionale restituiscono ancora reperti del loro infinito patrimonio archeologico e in maniera  del tutto originale. Questa volta si tratta di un inedito “bottino” di oggetti sequestrati a partire dagli anni ’60 a seguito di appropriazioni illecite e ora svincolati e resi disponibili al pubblico in un’originale mostra all’Antiquarium di Pompei, dal titolo “Il corpo del reato”.

L’esposizione che sarà presentata in anteprima alla stampa venerdì 16 dicembre alle ore 11,00 nelle sale dell’Antiquarium,  raccoglie materiale di vario genere (ceramiche, crateri, statue, depositi votivi ecc.) dal VI sec. all’età romana, conservato da lungo tempo nei depositi di Pompei e di recente svincolato e reso fruibile.

I dettagli delle operazioni che hanno reso possibile l’affrancamento di questi reperti e il progetto della mostra saranno illustrati da:

Massimo Osanna, Direttore Generale Soprintendenza Pompei

Gen. D. CC Luigi Curatoli, Direttore Grande Progetto Pompei

Carlo Spagna, Presidente delegato all’Ufficio Corpi di Reato del Tribunale di Napoli

16 dicembre ore 11,00

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 + 6 =

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Precedente SANTA CLAUS VILLAGE: STREET FESTIVAL con ARTISTI DI STRADA e GASTRONOMIA
Successiva “Cenando sotto un cielo Diverso” approda al Rione Sanità

Articoli Suggeriti

IN ARRIVO LA II EDIZIONE DI FLASHMOB /// FROM NAPLES TO PEACE

Polizia Municipale blocca un uomo che evita un posto di blocco

Lili MUSIC school live sul palco del NOTTINGHAM PUB di Napoli

Club Partenopeo, locale principe della night life a Napoli nel weekend

Il Teatro di San Carlo apre la prova generale di Norma di Vincenzo Bellini

Stabiae: obiettivo valorizzazione. Convegno al Palazzo Quisisana