Inaugurata a Salerno la rassegna estiva di teatro “Barbuti Festival”


Taglio del nastro per la XXXI edizione della rassegna estiva di teatro “Barbuti Festival”. Il cartellone di spettacoli che da oltre trent’anni va in scena nel palcoscenico sotto le stelle della piazza longobarda di S. Maria dei Barbuti è stato presentato stamani presso Palazzo di Città, a Salerno, alla presenza del sindaco Vincenzo Napoli.

“La grande magia”, questo lo slogan dell’edizione 2016 in corso dal 8 agosto al 9 settembre. Il titolo allude non solo alla grande suggestione di un palcoscenico sotto le stelle e tra i vicoli dell’antico borgo longobardo, ma vuole sottolineare il fascino di un teatro sotto le stelle, che si conferma come una delle rassegne teatrali più longeve della Campania e del sud Italia. Una rassegna che non intende morire con la crisi, ma resistere, garantendo sempre il Teatro in Largo S. Maria dei Barbuti, a fronte di un bilancio storico di oltre 1400 spettacoli, circa 5400 tra attori, cantanti, ballerini, cabarettisti, comici, marionettisti, danzatori, che si sono alternati in 30 edizioni sulle tavole del teatro.

Il Teatro dei Barbuti è stato ideato da Peppe Natella, scomparso meno di un anno fa ed è stato lui stesso a progettare a grandi linee questa edizione l’estate scorsa. A tessere la fila e organizzare tutto ci ha pensato la figlia, Chiara Natella: “I Barbuti sono una delle iniziative più belle, il grande sogno di papà e non potevamo no continuare – spiega Chiara, Direttore Organizzativo – abbiamo chiamato a raccolta gli artisti per allestire quel programma che a grandi linee già papà aveva pensato. Ho ritrovato i contatti sulla sua posta elettronica, gli appunti ed i numeri di telefono sull’agenda, le note degli spettacoli che si era fatto inviare”. Ricorda l’impegno del marito anche Adriana Pagano, che ha firmato il testo della brochure: “Il Teatro dei Barbuti – scrive Adriana – come diceva Peppe Natella ha come soffitti il cielo e come solaio la storia, e noi in questa storia ci siamo entrati grazie ai tantissimi artisti che in questi anni ci hanno affiancati e alla nostra squadra “Bottega San Lazzaro” che ogni anno , in maniera volontaria ci affianca: l’amore per il teatro per loro comincia di mattina sotto il sole cocente”.

NASCE IL PREMIO PEPPE NATELLA CHE VERRA’ CONFERITO A PEPPE BARRA

Proprio per omaggiare l’ideatore ed instancabile patron dei Barbuti, nasce il Premio Peppe Natella, che ogni anno sarà assegnato ad un artista, un personaggio dello spettacolo che ha mostrato un particolare attaccamento al Teatro dei Barbuti. In questa prima edizione, il premio Natella verrà conferito a Peppe Barra, il grande mattatore delle scene, l’istrionica maschera del teatro e della canzone partenopea, ha sempre preso parte ai Barbuti ed era legato a Peppe Natella da una lunga e profonda amicizia. Per questo stesso motivo, Barra sarà presente nel cuore del cartellone 2016 ed il Premio gli verrà consegnato venerdì 12 agosto, prima del suo concerto, “Cammina Cammina”.

IL PREMIO BARBUTI “MARIO PERROTTA” ALL’ARTISTA NELLO FERRIGNO
Ormai storicizzato, continua anche il Premio Barbuti “Mario Perrotta”, che negli anni è stato conferito ad artisti e personalità del mondo dello spettacolo. Questa volta andrà al maestro Nello Ferrigno, artista ceramista di chiara fama, patron dell’atelier San Lazzaro, unico artista salernitano a firmare sue creazioni per le Luci D’Arista, nel progetto di gemellaggio con Torino e soprattutto realizzatore del “Longobardo”, la scultura equestre che è stata assegnata come riconoscimento a tanti ospiti e premiati del Teatro dei Barbuti.

UN CARTELLONE ORIGINALE

Quest’anno la brochure con il programma completo della XXXI edizione del Teatro dei Barbuti è davvero da collezione, oltre che utile come pro-memoria e funzionale alle serate estive; sì perché potrà ripiegarsi a formare un ventaglio, simbolo di un’offerta di spettacoli variegata, per tutti i gusti, ma anche propriamente strumento per rinfrescarsi nelle calde serate estive salernitane nella platea all’aperto di Largo Santa Maria dei Barbuti.

SI COMINCIA CON UNA ANTEPRIMA INTERNAZIONALE

La XXXI edizione prende il via ufficialmente Lunedì 8 agosto alle ore 21, in largo Santa Maria dei Barbuti (centro storico di Salerno), con una anteprima internazionale, uno spettacolo co-prodotto da Scena Teatro e Bottega San Lazzaro. A calcare le scene per www.peppelanzetta.it, sarà appunto Peppe Lanzetta, che dopo Salerno porterà lo spettacolo in giro per i festival dell’Europa. La regia è di Pasquale de Cristofaro. Con Lanzetta in scena anche Antonello De Rosa, Romolo Bianco e Rosalba di Girolamo. Tra le novità anche la serata del 9 agosto “Balliamo sotto le stelle”, con Claudio Tortora, Marcello Ferrante e l’Orchestra Polymuic. In questa occasione, per la prima volta, non ci saranno sedie e lo spazio della piazza si trasformerà in una terrazza dove ballare, come nei locali all’aperto degli anni ’60.

Da non perdere anche il concerto del 17 agosto di Piervito Grisù che vedrà come special Guest Enzo Gragnaniello

LA NOTTE DEI BARBUTI

Spazio anche a “La Notte dei Barbuti”, rassegna parallela e notturna che punta i riflettori sul teatro sperimentale. La mini rassegna di cinque spettacoli si terrà presso la chiesa di Santa Apollonia con inizio alle 22.30. Le regie saranno firmate da Andrea Carraro, Antonello De Rosa e Alessandro Tedesco.

SALERNO DAY

Non mancherà la tradizionale appendice settembrina, il 9 settembre, per ricordare lo Sbarco di Salerno con il “Salerno Day”, uno spettacolo poliedrico a cura di Edoardo Scotti, José Elia e Andrea Carraro.

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × uno =

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Precedente A Pianeta Ramata protagonista la cipolla di Montoro
Successiva A Santa Maria La Carità la Festa della melanzana

Articoli Suggeriti

METRO GARIBALDI: CONSEGNATE DUE EMETTITRICI DI BIGLIETTI A NAPOLI

Julce Rescigno presenterà ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli il suo primo album solista

Coding: al Mav più di 200 alunni per la Settimana Europea della Programmazione

Inaugurata la mostra di pittura “La memoria dell’anima”

SI DDICE MAMMA : IL NUOVO SINGOLO DI MICHELE SELILLO

Nel Paradiso di Sorrento arriva l’Inferno di Dante