Social World Film Festival: i vincitori


Svelati durante la serata i premi assegnati dalle cinque giurie. La “Giuria Doc” ha decretato come miglior documentario “Vivere alla grande” di Fabio Leli al quale va anche il premio come miglior sceneggiatura, mentre la miglior regia è di Elisa Bucchi e Nicola Bogo per “Finché lassù c’è il Sol”.

La “Giuria Ragazzi”, composta da ragazzi campani dai 15 ai 23 anni, ha scelto come miglior cortometraggio e miglior regia “Like a butterfly” di Eitan Pitigliani ed all’attore protagonista Ed Asner. “Black Comedy” vince come la miglior sceneggiatura, scritta da Luigi Pane, e miglior attrice, Antonia Liskova.

La “Giuria Giovani” ha scelto come miglior lungometraggio miglior lungometraggio “La notte non fa più paura” di Marco Cassini. La miglior regia è quella di Federico Cito Filomarino per “Antonia”, pellicola che vede trionfare come miglior attrice Linda Caridi. Cristiano Caccamo in “Cenere” di Simone Petralia è il miglior attore.

La scelta della “Giuria Critica” è ricaduta su “Né Giulietta, né Romeo” di Veronica Pivetti. Infine, la “Giuria di qualità” ha scelto “Banat – Il viaggio” di Adriano Valerio ed assegnato due menzioni speciali ad “Obce cialo” di Krzysztof Zanussi e “La notte non fa più paura” di Marco Cassini.

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dodici + 17 =

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Precedente Ornella Muti, "Premio alla carriera" al Social World Film Festival
Successiva NOZZE D’AMORE A CAPUA

Articoli Suggeriti

GIOIE DE LAURENTIIS DA VALENTINO

Giovedì 6 Novembre Optima Italia ospita HRC Talent Days’

MANAGERITALIA CAMPANIA: Luca Mauriello alla guida dei Manager Quadri Campani

City-Coupon, il portale del commercio di Somma Vesuviana parte a settembre

Miti e leggende di Napoli, gli alunni del “Rossini” in visita all’Archivio Storico

Verdi, bollino blu anche per il pane?