Vesuvio da gustare: degustazione di prodotti tipici al Complesso Hotel Andris


Grande successo ieri al Complesso Hotel Andris di Ercolano (Na), dove nell’elegante struttura di Villa Andrea di Isernia, si è svolta la presentazione di “Incontri con l’autore”, prima tappa di Italia4me, l’associazione che presenta e promuove il Made in Italy. Una serata all’insegna dell’allegria, della buona compagnia ma soprattutto dei sapori della nostra terra durante la quale si è svolta la presentazione di un progetto di promozione e valorizzazione del territorio con degustazione di prodotti tipici in collaborazione con la Coldiretti Napoli e Campagna Amica, l’azienda agricola Sapori Vesuviani, l’antica tradizione Carfora, azienda agricola vinicola Fuocomuorto.

“Il Vesuvio si muove da sempre tra due versanti: quello vulcanico, rappresentando da secoli un grosso pericolo per gli abitanti della zona e quello alimentare, considerato il suo territorio una grande risorsa per la specialità dei prodotti tipici che offre (dall’uva, dalle olive, alle albicocche e ai pomodori del piennolo). Silicio, ferro, manganese sono alcuni degli ingredienti del coctail di sostanze organiche che rendono succoso e longevo tutto ciò che cresce su queste terre nere (i vini doc, il pomodorino del piennolo dop, le vigne e le olive) tutto all’insegna di una straordinaria qualità. Tutte queste eccellenze vengono sublimate ed esaltate dai migliori chef del mondo all’interno delle meravigliose strutture collocate alle falde del Vesuvio.”

Un menù di tutto rispetto che ha visto arrivare in tavola bruschette con pomodorino del piennolo del Vesuvio Dop, il provolone del Monaco Dop accompagnato da confetture biologiche; spaghetti con sugo con pomodorini del piennolo preparati dalle abili mani dello chef Sabatino Formisano, e pasta e piselli con primizie del Vesuvio. Per secondo il piatto forte della tavola partenopea : il baccalà fritto con contorno di verdure di stagione e per concludere non poteva mancare lei la regina della pasticceria napoletana, la pastiera. A innaffiare il tutto ci hanno pensato i vini del’azienda vinicola “Fuocomuorto”: il Caprettone Pompeiano e il Lacryma Cristi Rosso Vesuvio Dop.

Anna Feroleto

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 + due =

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Precedente 23 studenti americani dell' Arcadia University di Philadelphia ospiti di Optima
Successiva Vitussi vi aspetta a White con le nuove borse inusuali e ironiche

Articoli Suggeriti

Il rito della prima colazione al Grand Hotel Parker’s di Napoli è per tutti

Fitofarmaci, concesso l’uso d’emergenza dell’1,3d per tabacco e fragola

NEL CUORE DEL SORRISO! OPEN DAY ALLO STUDIO ODONTOIATRICO ASSOCIATO MIGNOGNA

Pallavolo, Marianna Gueriero Arzano: prolungano Vinaccia

Paolo Palumbo: la SLA al Festival di Sanremo. La video-intervista di Radio Marte con Marco Critelli e Francesco Mastandrea

SFUMATURE D’AMORE BY D’ANGELO SANTA CATERINA