SAN PAOLO SHOW: SARRI, MILAN, EUROPA LEAGUE E FIORENTINA


Dall’illusione del controsorpasso sulla Juventus al doppio impegno con Villarreal e Fiorentina: tanti ed interessanti i temi di “San Paolo Show”. Attorno al pareggio contro il Milan ed al momento di leggera flessione degli azzurri, si è acceso il dibattito nella trasmissione di approfondimento sulla squadra di Sarri, prodotta dal gruppo televisivo Lunaset, curata da Gigio Rosa Promotions ed in onda, in diretta, ogni martedì dalle 20.45 su TvLuna (canale 14 del digitale terrestre). Ospiti del salotto della splendida Paola Mercurio e di Gigio Rosa, sono stati l’allenatore Paolo Specchia, i giornalisti Toni Iavarone e Gianluca Gifuni, ed il procuratore Enrico Fedele, nonché i blogger Anna Ciccarelli e Peppe D. Rufy.
Gianluca Gifuni non ha fatto drammi per il mancato controsorpasso: “Non mi preoccupo per il pareggio contro il Milan. E’ importante non perdere terreno dalla Juventus perché ci saranno altre occasioni per riprendersi il primato. In questo momento si sta certamente registrando un leggero appannamento da parte di Hamsik ed Higuain. Senza i gol del Pipita, il Napoli fatica a vincere le partite”.
Paolo Specchia ha, invece, bacchettato Sarri: “Il Napoli ha esercitato un netto predominio territoriale ma non ha creato tante occasioni. Ora qualcosa in più e di meglio ci aspettiamo proprio da Sarri, che si agita al minimo episodio, si arrabbia troppo e lancia così messaggi sbagliati ad un gruppo che deve restare sereno. L’atteggiamento in panchina dell’allenatore azzurro deve essere più contenuto e dignitoso”.
Per Enrico Fedele “prima il Napoli si adattava alle grandi squadre, mentre ora incute paura alle big del campionato. Se fossi stato Berlusconi, avrei esonerato Mihajlovic a fine gara. Il Milan non ha fatto la partita come desidera e chiede il suo presidente ma ha badato soltanto a difendersi. Credo che in questa fase il modulo di Sarri sia diventato prevedibile; bisogna perciò provare qualcosa di diverso per sorprendere gli avversari”.
Una tesi che è stata confermata da Toni Iavarone: “E’ strano come siano cambiati i giudizi sul Napoli e Sarri negli ultimi giorni ma è innegabile che la squadra azzurra debba avere più soluzioni tattiche per superare le squadre, che si chiudono e si difendono. Esistono poi altre situazioni e fattori da valutare in questo momento come la sfortuna, qualche errore nei cambi e la poca brillantezza e lucidità di qualche interprete importante. Gli esterni di centrocampo e d’attacco non hanno la progressione dei tempi migliori. Il Napoli dovrà ritrovare il vecchio smalto contro la Fiorentina, che non farà catenaccio e giocherà a viso aperto. Sarà una partita fondamentale per capire dove potrà arrivare il gruppo di Sarri”.
A “San Paolo Show” anche tanta buona musica con dj Gigi Soriani alla consolle, e la comicità di Lino D’Angiò nei panni del presidente del Napoli, De Laurentiis, e del tecnico Sarri, e con Marcello Giuliano, “’O scustumato”. Ospite della serata M’Barka Ben Taleb e l’Ensemble MediTamburi.

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 + 4 =

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Precedente GARDEN MEDITATION BY AYALA BAR, PEZZI DI PARADISO
Successiva Museo Correr, in mostra "L’ebbrezza di Noè" di Giovanni Bellini

Articoli Suggeriti

Pasqua alla Pampa Relais & Taste di Melizzano

Abusivismo, appello di Federparrucchieri alle forze dell’ordine

AL ROMEO MUSIC LIVE COLLECTION VIRGINIA SORRENTINO

Cena con Delitto, Giallo in Passerella: Delitto in Alta Moda

A VINITALY PER LA PRIMA VOLTA 48 PACCHETTI ENOTURISTICI TARGATI MOVIMENTO TURISMO VINO

Co.I.S.P: folla tenta di ostacolare arresto