TOGORIONE e CORRINSIEME, la solidarietà sul territorio vesuviano


Torna TogOrione ensemble, un progetto nato che promuove solidarietà ed aggregazione sul territorio vesuviano, attraverso lo sport, l’arte, e lo spettacolo, e tantissime iniziative benefiche, cariche di nobili valori. TogOrione da anni lavora per dare un sostegno agli abitanti del Togo, attuando progetti anche sul territorio africano. Un bellissimo appuntamento con la cultura, con lo sport, e con la voglia di sentirsi utile, è stato organizzato sabato 2 e domenica 3 maggio. Sabato al Don Orione di Ercolano, andrà in scena ‘Le donne di Neve’, un lavoro di Pino Nasti e Stefania Fontana, che volge il suo sguardo al mondo delle donne, a favore dei bambini del Togo. Lo spettacolo sarà accompagnato da balli, ed esibizioni sportive di gruppo, del Gruppo sport del Don Orione, un centro che da anni si occupa di recupero psico-motorio con persone diversamente abili.

Mentre domenica 3 maggio tocca all’iniziativa: “Corrinsieme” una passeggiata che partirà dallo stadio ‘Solaro’ di Ercolano alle 10.30, e si concluderà con l’arrivo proprio al centro Don Orione. Una passeggiata accessibile a tutti, con un unica regola da seguire: cercare di colorare il più possibile questo fiume di speranza, che porterà all’attenzione le difficoltà che vivono ragazzi malati e relative famiglie, del reparto oncologia del Pausilipon.

 

 

 

 

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

nove − 4 =

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Precedente Le musiche da camera al Nilo Museum Shop
Successiva Apre a Napoli il primo Burger ITALY di Pietro Parisi

Articoli Suggeriti

Vini, il Primitivo di Manduria a Merano WineFestival

Intervista a Fernando Morando in occasione della mostra dedicata al padre Lodovico

Job Day al DEMI: Cultura d’Impresa, Management, Talento al servizio del Paese

Lavoro: Coldiretti: con +3,6% è record assunzioni in agricoltura

Principi e prassi del Diritto Penale nel ricordo di Vincenzo Patalano

Quattro passi sul colle delle Mortelle e a Rua Catalana