CANILE RIFUGIO DI TORRE ORSAIA: UN’ECCELLENZA DEL SUD


Siamo ormai abituati a sentire e vedere ogni giorno nei telegiornali,  il continuo maltrattamento di animali, anche  in alcuni canili dove invece, gli amici dell’uomo, dovrebbero essere tutelati dalle disavventure della strada. “Striscia la Notizia” ci fa vedere spesso queste realtà.

Il maltrattamento di animali, è un reato punito dal  diritto penale, che declina, ai sensi di quanto previsto dall’art. 544-ter del C. P.: 1. Chiunque, per crudeltà o senza necessità, cagiona una lesione ad un animale ovvero lo sottopone a sevizie o a comportamenti o fatiche o a lavori insopportabili per le sue caratteristiche etologiche è punito con la reclusione da 3 mesi a 1 anno o con la multa da 3.000 a 15.000 euro. 2. La stessa pena si applica a chiunque somministra agli animali sostanze stupefacenti o vietate ovvero li sottopone a trattamenti che procurano un danno alla salute degli stessi. 3. La pena è aumentata della metà se dai fatti cui al primo comma deriva la morte dell’animale.

Però io, oggi, voglio fare un plauso a quei canili che invece hanno a cuore effettivamente il bene dei nostri amici a quattro zampe. Uno di questi è il Canile rifugio comprensoriale per cani, situato in località Sudame di Torre Orsaia, Salerno, che ha anche un efficace ambulatorio veterinario, seguito dal Dott. Biagio Veltri.

Secondo il mio modesto parere un’eccellenza del Sud, situato all’interno del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano. Ho visitato personalmente questo rifugio dove i cani sono tenuti bene, in recinti a norma, puliti e con ampi spazi dove i piccoli ospiti possono giocare insieme. Sono seguiti da validi volontari, tra questi la dolcissima Daniela De Vita.

Per chi volesse adottare uno dei cani del rifugio, sappia che questi verranno  consegnati già con impianto di microchip, sterilizzati e vaccinati.

Io ho trovato Mya, una meticcia, incrocio border collie e setter inglese, che mi ha ridato la gioia di fare le coccole, dopo la scomparsa della mia meravigliosa Labrador retriver,  Sheba.

Fatelo anche voi e vi sentirete veramente appagati.

Elena Simonetti

Contatti: Facebook https://www.facebook.com/daniela.devita1

Info: [email protected]

anja ed ale mya

foto 5 (1)

1 Commento

  1. vincenzo
    Novembre 27, 2015
    Rispondi

    complimenti, bravissimi

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

12 − otto =

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Precedente Sul palco del 28 POSTI di Napoli il trio MR. C
Successiva El Rincon De Goya 4, in arrivo il Flamenco e i “Ditelo Voi”

Articoli Suggeriti

Tiromancino al Dejavu’ di Pozzuoli

Grande successo per “Aspettando la Befana” a Brusciano

Festival della Cucina Partenopea: buona la prima!

Brusciano: Una delegazione della Giglio Society di New York nella 141esima Festa dei Gigli

Due appuntamenti musicali a Palazzo Venezia

Le buone prassi di Garanzia Giovani