I VERTICI DELLA QUESTURA ASSENTI PER EVITARE IL CONFRONTO CON LE SAGOME DEI POLIZIOTTI DEL COISP


Per la mattinata odierna, la Questura di Napoli aveva convocato i rappresentanti di tutte le Organizzazioni Sindacali di categoria, per una concertazione in merito ad orari in deroga a quelli stabiliti dall’Accordo Nazionale Quadro. Da tempo, i vertici dell’Amministrazione della Polizia di Stato Partenopea, hanno ritenuto di adottare una condotta preclusiva al confronto sindacale ed un comportamento di chiusura nei confronti delle organizzazioni sindacali, nonostante i vani tentativi di apertura di queste ultime . Per tali motivi, questa mattina, i rappresentanti della Segreteria Provinciale di Napoli dell’Organizzazione Sindacale Coisp, si sono presentati alla riunione muniti delle famose “sagome” che rappresentano il poliziotto “pugnalato” alle spalle.

Tale “protesta” era già stata comunicata alla Questura di Napoli in sede di una precedente convocazione dove, all’ennesimo comportamento lesivo della concertazione sindacale, era stato proclamato lo stato di agitazione della sigla sindacale Coisp. Sconcertante il comportamento tenuto dai vertici della Questura. Senza alcuna comunicazione Ufficiale NON si sono presentati alla riunione lasciando increduli i 24 rappresentanti sindacali convocati dalla medesima Amministrazione della Polizia di Stato.

“L’assenza della Parte Pubblica in un tavolo di concertazione senza alcuna motivazione ‘Ufficiale’ oltre che segno di non rispetto nei confronti della parte sociale presente, mina il buon andamento del governo della Pubblica Amministrazione.” Questo il primo commento del Segretario Generale Regionale Giuseppe Raimondi presente alla riunione, aggiungendo che “l’assenza odierna ha dimostrato ancora una volta, senza tra l’altro che ve ne fosse bisogno, la considerazione marginale dei principali strumenti di autoregolamentazione per i rapporti di lavoro e per le relazioni sindacali della Questura di Napoli.”

A smorzare i toni, le parole del Segretario Provinciale di Napoli Giulio Catuogno: “Il Coisp adotterà tutte le forme di protesta che riterrà necessarie al fine di tutelare i diritti sindacali. Nonostante il comportamento inqualificabile a livello delle relazioni sindacali tenuto questa mattina dai vertici della Questura di Napoli , siamo comunque pronti in ogni momento a riallacciare i rapporti di confronto per il bene e per i diritti dei poliziotti che rappresento” .

Coisp

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

9 − sei =

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Precedente GUERRIERO LUVO ARZANO ALL’ASSALTO DEL TRICOLORE UNDER 18
Successiva Domenica in villa Bruno il “Cremano Giovani Festival”

Articoli Suggeriti

FIBROSI CISTICA, PARERE POSITIVO DEL CHMP PER LA COMMERCIALIZZAZIONE DI ORKAMBI DI VERTEX

A Brusciano arriva la commissione di accesso

Napoli: una calza di sfogliatelle per la Befana!

Processo alla scienza per il caso del terremoto dell’Aquila

Opere dalla XXIV Biennale di Venezia

Cercola: Un pallone per la legalità