Antonio Roberto esordisce nella scrittura creativa con il romanzo “Gli ultimi giorni del Dottor Klein”


Sabato 17 maggio a Brusciano (Na) presso la Scuola Elementare “Dante Alighieri” è avvenuta la presentazione dell’opera di esordio “Gli ultimi giorni del Dottor Klein” (Albatros Edizioni, Grafica Martino, Buccino 2014) di Antonio Roberto, un romanzo che racconta una dolcissima e intensa storia d’amore, che fa da sfondo a quello che è il tema principale dell’opera, ovvero la natura e la sua salvaguardia. L’incontro letterario si è svolto in un clima di affetti familiari e di positive attese degli addetti ai lavori per questo debutto che è avvenuto alla presenza di rappresentanti istituzionali locali e del mondo dell’associazionismo, della scuola e del lavoro.

Il debutto come scrittore del nolano Antonio Roberto, poggia su una solida base esperienziale ed una ricca biografia che snocciola dopo gli anni del diploma di scuole superiori anni quelli del lavoro nel settore dei trasporti nel mitico ruolo di capostazione; impegno sociale e politico, lo portano a ricoprire ruoli dirigenti e ad essere fra i fondatori di un’associazione culturale e ambientalista, una delle prime sul territorio,”H2O” con sede a Brusciano dove vive con la sua famiglia.

Un folto pubblico ha seguito la cerimonia di presentazione che ha registrato la presenza ed i saluti del sindaco avv. Giosy Romano e del dirigente scolastico, il dott. Luigi Gesuele, mentre il puntuale contributo analitico del dott. Antonio Francesco Martignetti, direttore del periodico zonale “L’Ambasciatore”, ha reso urgente la voglia di leggere questo libro. A moderare l’incontro vi era la giornalista Teresa Anna Iannelli la quale ha letto anche alcuni brani tratti dallo stesso romanzo. Un apprezzato contributo musicale è stato offerto dal mirabile duo di strumentisti bruscianesi, i maestri, Sergio Parrella, tastierista e Rocco Di Maiolo, sassofonista.

Con “Gli ultimi giorni del dottor Klein” , attraverso vertiginosi meandri il lettore accede ad una dimensione visionaria in cui si susseguono scoperte e si matura una coscienza collettiva. I due protagonisti del libro, Emma e Francesco, sono due giovani innamorati, che insieme si battono per la tutela dell’ambiente e degli animali. La misteriosa scomparsa della ragazza farà sì che Francesco conosca Michele Oliviero, ex militare ora inviato de “Il Corriere della Sera”, esperto in inchieste ambientali, che sarà di grande aiuto nella ricerca della giovane Emma. Sarà proprio il giornalista a presentare a Francesco il dottor Klein, lo scienziato che farà vivere ai due ragazzi esperienze estreme e che rivelerà loro le sue incredibili scoperte scientifiche. Mentre il mondo è sconvolto da terribili cataclismi e la natura pare si stia ribellando all’uomo, le ricerche si trasformano in un viaggio metafisico per il protagonista ed il dottor Klein spiegherà molti dei fenomeni naturali che l’uomo subisce senza comprenderli. Rivelazioni incredibili che alla fine sembrano ammonire l’essere umano circa le responsabilità del tragico stato di salute del pianeta Terra, a un passo dall’irreversibile collasso.

Antonio Francesco Martignetti nel lavoro di esordio di Antonio Roberto ha colto un monito che sgorga da una “fantasia fervida e coinvolgente, che punta il dito verso il lettore chiamandolo in causa, spronandolo a muoversi, a fare qualcosa, perché non possiamo più restare immobili a guardare la fine, quasi come se la cosa non ci riguardasse”. Lo stesso sindaco Giosy Romano nell’apprezzare l’impegno letterario a tema ecologico, dal versante istituzionale ha assicurato ogni ulteriore sforzo per contribuire insieme alla sensibile e collaborante Comunità di Brusciano alla salvaguardia dell’ambiente e alla tutela di ogni forma di vita.

 

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

14 + 4 =

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Precedente Brusciano: Prevenzione Oncologica con un “Occhio alla prostata”. Visite mediche gratuite della LILT
Successiva Pomigliano d’Arco presentato il libro “L’isola delle zie” di Antonio Lubrano

Articoli Suggeriti

Vladimir Olshanky al Nostos Teatro di Aversa

Criterium Interappenninico, 350 giovani a Campitello Matese

LA FONDAZIONE PRO CONTRIBUISCE ALL’ISTITUZIONE DEL CENTRO DI CHIRURGIA ROBOTICA

Primo fine settimana di ottobre al Museo del Sottosuolo

Uffizi: si arricchisce la collezione dei Ritratti d’artista

Lo chef stellato Ernesto Iaccarino a Radio club 91 lancia l’allarme sul calo dei consumi