Dopo il successo di San Giorgio a Cremano, anche Volla si prepara per il Giorno del Gioco


San Giorgio a Cremano (Na). – La nona edizione del Giorno del Gioco di San Giorgio a Cremano è ormai agli archivi, ma lunedì prossimo sarà celebrata a Volla “La giornata del gioco” grazie ad un gemellaggio tra le due città fortemente voluto dal primo cittadino sangiorgese Mimmo Giorgiano. “Quest’’anno spiega il vicesindaco ed assessore alla Scuola Simona Mauriello – il giorno del gioco, istituito l’’anno scorso con una delibera di giunta sua mia proposta, si terrà lunedì 19 maggio.”

Sul tema si è tenuto, lo scorso 6 maggio 2014 un convegno presso la sala consiliare del Comune di Volla, a cura dell’architetto Francesco Langella (coordinatore del Laboratorio Regionale Città dei Bambini e delle Bambine di San Giorgio a Cremano), avente ad oggetto il ruolo e l’importanza del gioco e il suo rapporto con l’art. 31 della Convenzione Internazionale per i diritti del fanciullo. Nella stessa sede, i docenti scolastici e i rappresentanti dei genitori hanno proceduto alla votazione dei migliori disegni sul tema realizzati dai bambini.

La giornata del gioco è patrocinata dall’Unicef e dal Laboratorio Regionale di città dei bambini e della bambine di San Giorgio a Cremano; inoltre, il Comune di Volla ha ricevuto una medaglia di encomio da parte della Presidenza della Repubblica Italiana per la lodevole iniziativa a favore dell’infanzia ed il patrocinio del Ministero delle Politiche sociali. Sponsor ufficiali dell’’evento sono il Liberty City Fun e NE.MI. Giocattoli che metteranno a disposizione animazione, giochi gonfiabili, spettacoli di magia e giocoleria.

La coreografia della II edizione è realizzata dal Centro Studi Dimensione Danza di Volla di Raffaella e Tiziana Ferrante. L’’Amministrazione Comunale ha aderito all’’iniziativa Internazionale UNICEF “ Città Amiche delle bambine/bambini e degli adolescenti “ e lo scopo dell’’iniziativa è quello di far comprendere l’’importanza del gioco, quale componente fondamentale della formazione psico-fisica dell’’individuo, non solo del bambino ma anche dell’’adulto che trova dentro di sé la disponibilità a tornare piccolo, a divertirsi con i propri figli, a scoprire il piacere di stare insieme e di lasciarsi guidare da loro, nel mondo del gioco, con creatività e divertimento.

Inoltre, l’’iniziativa avrà anche lo scopo di consentire la riappropriazione degli spazi delle città che normalmente sono occupati da auto e che per un giorno ritornano nella disponibilità di adulti e bambini per un momento di spensieratezza e di condivisione.

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

17 − 3 =

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Precedente Successo per la nona edizione del Giorno del Gioco
Successiva Dolori pelvici, bruciore, intorpidimento: potrebbe trattarsi di nevralgia del pudendo

Articoli Suggeriti

In arrivo Capri The Island of Art

Da Ibiza tornano al Club Partenopeo Sunnery James e Ryan Marciano

Wine&Thecity, vivi l’#ebbrezza di Napoli: oltre 100 appuntamenti in più di 100 location all’insegna di contaminazione, nomadismo, convivialità

Hiroshima ricorda la prima bomba atomica

Legalità nella Terra dei Fuochi: flash mob a Marigliano

Finti Illimani in concerto a Napoli