Lago Fusaro: visita alla Casina vanvitelliana e al Colombario romano


Nell’area dei Campi Flegrei, si estende il Lago Fusaro. La formazione vulcanica è la causa della presenza di fumarole e di esalazioni sulfuree, oltre che di falde di acqua termale: queste caratteristiche lo avevano fatto identificare in antichità con la mitica Acherusia palus.

Quando la zona divenne proprietà dei Borbone fu resa riserva di caccia e di pesca. Nel 1782 Ferdinando IV di Borbone fece costruire su di un isoletta naturale la Casina reale, detta anche Vanvitelliana dal nome dell’architetto Carlo Vanvitelli che la realizzò.

In collaborazione con Legambiente volontariato Campi Flegrei visiteremo il Colombario romano del Fusaro, di età imperiale probabilmente appartenuto alla Gens Grania. Esso è costituito da una camera ipogea di forma circolare, con le caratteristiche nicchiette con le ceneri del defunto. All’esterno, a livello del piano di campagna, si notano resti di strutture non completamente in vista, ma che dovevano essere realtive alle cerimonie funebri.

Appuntamento all’ingresso del Parco Vanvitelliano alle ore 16.30

-Inizio visita ore 16.45

-Per l’ingresso alla Casina è previsto un biglietto dal costo di 3 euro

-Contributo organizzativo: 6 euro p.p.

Gratuito per bambini fino ai 13 anni

Prenotazioni obbligatorie da effettuarsi entro le ore 12 del giorno della visita chiamando i numeri 331 1045451- 328 6892886 oppure con una mail indirizzata a misenum@libero.it indicando nome, numero di persone ed un recapito telefonico e attendere mail di conferma.

Il parteciperò sulla  pagina Facebook non vale come prenotazione.

Come raggiungere il Parco Vanvitelliano:

da Napoli (autostrade)

Imboccare Tangenziale di Napoli verso Pozzuoli. Uscita n. 14 Pozzuoli – Arco Felice. Seguire indicazioni per Napoli-Pozzuoli, Baia e Bacoli percorrendo prima via Licola-Patria, poi via Miliscola (costeggiando il lago Lucrino). Proseguimento per via Montegrillo (Comune di Bacoli) fino al bivio da cui svoltare a destra e proseguire per la via Baia-Fusaro che costeggia l’ingresso del Parco Archeologico (Terme Romane). Percorrere, continuando, la strada prov. Fusaro che costeggia il Colombario fino all’incrocio terminale dove è presente l’ingresso del Parco Fusaro e della Casina Vanvitelliana. Area esterna di parcheggio non custodito presente sulla destra a pochi metri dall’ingresso del Parco.

Ferrovia: da Napoli (stazione centrale di piazza Garibaldi)

Metropolitana direzione Pozzuoli. Fermata Napoli-Montesanto.

Raggiungere (100mt. circa) la stazione della Ferrovia Cumana. Linea Napoli-Torregaveta. Fermata Fusaro.

Viaggio stimato: 70′ circa

 

Autobus: da Napoli (stazione centrale di piazza Garibaldi)

Linee autobus SEPSA. Percorso Napoli-Torregaveta linea Fusaro. Fermata Fusaro.

Viaggio stimato: 60′ circa

 

Associazione Misenum Miseno

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Precedente MART: IV GIORNATA NAZIONALE DEGLI ARCHIVI DI ARCHITETTURA
Successiva GRANGUSTO partecipa a Wine&Thecity

Articoli Suggeriti

Donne vogliamoci bene: inizia oggi la settimana della prevenzione ginecologica e senologica

A Mariglianella l’animazione teatrale “Gesù, un bambino come noi”

Il Mart approda su Google Art Project

CLAUDIA GERINI, PREMIO ATTRICE DELL’ANNO

IL TENORE VINCENZO COSTANZO SABATO IN CONCERTO AL SUMMARTE

L’Oasi, in scena allo spazio Zona Teatro Naviganti