L’Associazione Antiracket “Ercolano per la legalità” presenta: “Parole di Mafia”


L’Associazione Antiracket “Ercolano per la legalità” presenta: “Parole di Mafia”: incontro Scuola-Antiracket, che si terrà il giorno 31 marzo 2014, alle ore 10.00 presso il Mav. L’evento vede coinvolti 5 istituti scolastici territoriali, l’istituto superiore Adriano Tilgher, le scuole medie Iaccarino, Iovino-Scotellaro e De Curtis-Ungaretti, ed una scuola elementare, il V Circolo A. Maiuri.

Gli istituti hanno partecipato ad un percorso organizzato dall’Associazione Antiracket di Ercolano. Il progetto, che non prevede alcun sostegno economico, si è strutturato in una serie di incontri tra gli alunni delle scuole coinvolte e l’Associazione stessa unitamente ad altri operatori sociali cittadini, a Radio Siani, alla Tenenza dei Carabinieri di Ercolano e ad alcuni parroci. Lo scopo del progetto era proporre agli studenti l’esperienza di legalità dell’Associazione Antiracket di Ercolano e degli altri operatori territoriali allo scopo di fornire loro un esempio positivo e, si spera, emulativo di quello che ormai è riconosciuto a livello nazionale ed internazionale come “modello Ercolano”.

Gli incontri, che si sono distribuiti in circa 3 mesi, si sono rivelati entusiasmanti per gli alunni e per i docenti stessi, certificando la sensibilità dei giovani all’argomento e registrando la loro volontà di comprendere e promuovere la scelta di ribellione alla mafia operata da commercianti ed imprenditori, poi accompagnata dal sostegno di altre forze territoriali.

La bontà del progetto si evince dalla partecipazione in massa richiesta per il giorno 31. Piu di 300 giovani studenti occuperanno le poltrone del teatro del Mav, il Museo Archeologico Virtuale di Ercolano, che ancora un volta si presta ad ospitare iniziative volte alla difesa e alla diffusione della legalità.

La giornata del 31 inizierà con la proiezione dei video anticamorra di Andrea Sannino “Pè l’età che teng”, cotinuerà poi con i saluti alla cittadinanza del Sindaco di Ercolano Dott. Vincenzo Strazzullo, a seguire l’esposizione di elaborati curati dai vari istituti che hanno partecipato al progetto, frutto della creazione dei giovani ercolanesi ed espressione del loro concetto di legalità, ed infine la voce delle autorità antiracket: Dott. Nino Daniele, presidente dell’Associazione Antiracket di Ercolano, ex sindaco di Ercolano ed attuale Assessore alla Cultura del Comune di Napoli, Elisabetta Belgiorno, Prefetto e Commissario Nazionale Antiracket e Antiusura, Colonnello Marco Minicucci, Comandante Provinciale dei Carabinieri di Napoli, Dott. Giovanni Conzo, Pubblico Ministero della Dda, Silvana Fucito, Presidente del Coordinamento Napoletano delle Associazioni Antiracket.

http://www.antiracketercolano.it/

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

venti − quattro =

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Precedente GUERRIERO LUVO ARZANO STRAPAZZA MAGLIE
Successiva Martedì 1° aprile arriva in mostra il Codice Rustici

Articoli Suggeriti

Romeo Hotel, la sicilian attitude di Dolce & Gabbana contagia Napoli

A tu per tu con l’opera d’arte. Il Tondo graficista di Massimo Biagi

#PizzAward2018: svelati i 10 finalisti della 3^ edizione del contest internazionale

I sessant’anni di Troisi: il sindaco Giorgiano annuncia che nel 2013 tornerà il Premio dedicato a Massimo

Maltempo Puglia: è salva la vendemmia nelle zone del Primitivo di Manduria

Terzo Settore e Cittadini in festa