A Mariglianella il Flash Mob “Human Rights Day 2013, diritti verso l’uomo”


A Mariglianella (Na), domenica 15 dicembre, alle ore 11,00 in Piazza Vittorio Veneto, promosso dall’Associazione Hormè, si è tenuto il “Flash Mob” intitolato “Human Rights Day 2013, diritti verso l’uomo”, per ricordare la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.

Il 10 dicembre 1948 l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite la proclamava “come ideale da raggiungersi da tutti i popoli e da tutte le Nazioni, al fine che ogni individuo e ogni organo della società, avendo costantemente presente questa Dichiarazione, si sforzi di promuovere, con l’insegnamento e l’educazione, il rispetto di questi diritti e di queste libertà e di garantirne, mediante misure progressive di carattere nazionale e internazionale, l’universale ed effettivo riconoscimento e rispetto tanto fra popoli degli stessi Stati membri, quanto fra quelli dei territori sottoposti alla loro giurisdizione”.

Nel 65esimo anniversario a Mariglianella, l’Associazione Hormé con attività nel campo della “Problematiche della violenza di genere e maltrattamenti di minori e adolescenti”, Presidente Sebastiano Giannino, in collaborazione con l’Associazione Nova Koinè impegnata sul fronte della “multiculturale inclusione sociale ed integrazione degli immigrati”, Presidente Francesco Evangelista, hanno dato vita a questa iniziativa con lo scopo di “rendere omaggio a tutti i difensori dei diritti umani che hanno lottato e lottano tutt’oggi per scrivere la parola ‘fine’ ad ogni sorta di discriminazione e di ingiustizia nonché ricordare i passi compiuti dalla società verso il rispetto di tutti gli esseri umani, contro la schiavitù e la soppressione dei diritti umani”.

I trenta storici articoli della “DUDU” sono stati lanciati in volo con altrettanti palloncini colorati dopo la pubblica declamazione da parte dei vari partecipanti alla manifestazione insieme alle Associazioni Hormè e Nova Koiné, gli operatori sociali, educatori, mediatori culturali, psicologi e ricercatori sociali: Sebastiano Giannino, Giusi Bianca Maione, Pina Rosaria Rea, Rosa Panico, Antonio Castaldo, Alessandra Parrella, Raffaele La Gala, Alessandra D’Ambrosio e una mascotte, lo scolaro Addeo Angelo.

Il finale ringraziamento, per l’autorizzazione ottenuta dal Comune di Mariglianella, è stato espresso dagli organizzatori delle Associazioni Hormè e Nova Koiné, per il Sindaco, Felice Di Maiolo e per l’Assessore alle Politiche Sociali Luisa Cucca. Al Servizio di Polizia Municipale, Comandante Andrea Mandanici e vice, Geppino Petrella, è stato rivolto il grato pensiero per aver assicurato la vigilanza sul sereno svolgimento dell’evento che è stato seguito da una Cittadinanza inzialmente meravigliata e poi interessata dalle originali modalità comunicative messe in atto attraverso il simpatico flash mob proposto dal mondo del Terzo Settore per la conoscenza, la diffusione ed il rispetto dei Diritti Umani. Un appello levatosi da Mariglianella nel 65esimo anniversario della storica Dichiarazione dell’ONU.

 

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × uno =

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Precedente SPETTACOLO: ENOLA GAY, LA VOCE IL SUONO L'APOCALISSE
Successiva Green Xmas Market Party al Quartiere Intelligente a Montesanto

Articoli Suggeriti

QUATTRO PASSI …in discesa ! – Lungo la pedamentina di S. Martino

I Pisani Moretta. Storia e collezionismo: Museo del Settecento veneziano

Samantha Silvestri ospite al circolo culturale Yourban

A Napoli in arrivo i Sapori d’Autunno. Alla scoperta della Cipolla Alifana

San Gregorio Armeno: mostra dell’artigianato e della creatività d’eccellenza campana

CREA IL TUO PROFUMO PER LA CASA: lo showroom SPAZIO MATERIÆ ospita l’azienda TONATTO PROFUMI