A Roma la presentazione della nuova sigla del programma TecheShake


Mercoledì 29 maggio a Roma, in occasione della conferenza stampa del programma TecheTecheTe’ “Vista la Rivista”, in onda da lunedì 3 giugno tutte le sere alle 20.35 su Raiuno sarà presentata la nuova sigla del programma dal titolo TecheShake.

Autore della sigla è il direttore d’orchestra Enzo Campagnoli, assieme alla musicista e regista Eleonora Paterniti, con il contributo del grande paroliere Pasquale Panella (noto il suo sodalizio artistico con Lucio Battisti),

Grazie ad un flash-mob chiunque potrà partecipare e ballare a ritmo di TecheShake. L’appuntamento è alle ore 13 presso la sede Rai di Viale Mazzini.

Il TecheShake è una sorta di risposta italiana all’Harlem Shake, lo stile che sta spopolando negli Stati Uniti. È costruito su una cellula ritmica che incoraggia il movimento libero e presenta un delirante miscuglio musicale: dal rhythm and blues alla fanfara dei bersaglieri, dalle citazioni pop alle arie operistiche, dal giro di rock al nitrito del Cavallo Rai di Viale Mazzini.

Ma non basta: lo stesso brano è a sua volta associato ad un ballo che si candida a diventare il tormentone da discoteca dell’estate 2013. Il ballo si presenta come un riballo-mescola poiché parte da una sequenza di 4 danze ideata dal coreografo Mvula Sungani, che ripercorre l’intrattenimento storico della televisione italiana – il “Tuca Tuca” di Raffaella Carrà, 1970, il “Geghegé” di Rita Pavone,1965 , il “Testa Spalla” di Don Lurio, 1973 e il “Cicale” di Heather Parisi, 1981 – per arrivare al TecheShake appunto, il movimento libero.

Sigla che già promette ‘libero ballo’ in libera mescolanza. Perché sarà ballabile secondo l’arbitraria agitazione, l’inquietudine e l’irrequietezza, la smania e il piacere di ogni corpo libero. Perché ognuno faccia i suoi passi come gli pare e piace. Dalle coreografie d’archivio a un vivo “liberi tutti” in libero ballo fuor di senno o regola. (Pasquale Panella)

Il Maestro Enzo Campagnoli non è nuovo agli studi Rai, essendo Direttore d’orchestra di numerose prime serate, come Sanremo,Cantare è d’Amore, Mettiamoci all’Opera, Napoli Prima e Dopo, in onda su Rai1.

Direttore d’Orchestra, solista concertista, compositore e arrangiatore, laureato in Discipline Musicali con indirizzo Oboe, Pianoforte e Percussioni.

Numerose le sue collaborazioni anche teatrali, tra tutte quella come supervisore musicale e musicista in Vacanze romane, con musiche originali del Maestro Armando Trovajoli.

Intenso è il rapporto professionale con il Maestro Peppe Vessicchio. Quest’anno per l’edizione di Amici 2013 è Direttore d’Orchestra, responsabile della realizzazione musicale del serale. Compositore e arrangiatore dell’opera L’Amore muove la luna di Eugenio Bennato, in scena a gennaio al Teatro San Carlo di Napoli.

Come strumentista ricordiamo le collaborazioni con l’Orchestra Sinfonica della Rai di Napoli, Alessandro Scarlatti e con il Teatro San Carlo, di Napoli.

Si ringraziano l’ingegnere del suono Roberto de Luca per il mixaggio della sigla, il tenore Giacomo Patti per la voce e i musicisti.

Si ringrazia per l’affetto e il sostegno la squadra di nuoto Circolo Canottieri Aniene.

 

 

 

 

 

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tredici − sei =

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Precedente Al via il concorso: Premio Città Futura
Successiva Pallavolo, Gaia Energy Napoli ko con il Bergamo

Articoli Suggeriti

RE PANETTONE 2016, 5 STELLE DI CUCCHI

FONDAZIONE MUSEI CIVICI DI VENEZIA: APPROVATO IL BILANCIO 2013

MEDITERRANEO, IL FUTURO DEL MONDO PASSA DA QUI

Crescono i visitatori al Parco Archeologico di Ercolano

Galleria degli Uffizi, donato un nuovo autoritratto

Global Find: lingue senza frontiere