Scuola, Angela Cortese presenta il libro “NuovaMente”


Locandina-NuovaMente

Angela Cortese, consigliere regionale e Segretario della Commissione Istruzione e Cultura della Regione Campania, presenterà il nuovo libro della giovane casa editrice anticamorra di Scampia, Marotta&Cafiero editori. NuovaMente, libro postumo di Enrico Cozzolino, uno straordinario volume dedicato al mondo della scuola, un’attenta analisi su un nuovo modo di fare scuola, di insegnare, di confrontarsi con la NuovaMente di alunni nativi digitali.

Il libro è totalmente biodegradabile, stampato su carta riciclata certificata e con inchiostri non inquinanti. Un libro libero dal copyright, perché rilasciato con licenza Creative Commons. Un volume prodotto con il sistema di Produzioni dal Basso, grazie al supporto di oltre 300 coproduttori e scuole provenienti da tutta la regione. Un libro unico nel suo genere, una ricerca durata 30 anni.

Ne discuteranno con la Cortese, il Prof. Salvatore Pace, Dirigente Scolastico del Liceo Classico di Napoli “A. Pansini” e Rosario Esposito La Rossa, editore. Modera Piero De Luca, tra i curatori del volume.

Saluti del Dirigente Scolastico dell’Istituto Superiore “A. Tilgher” di Ercolano (Na) Prof.ssa Giuseppina Principe.

NuovaMent, 384 pagine dedicate ai processi di insegnamento/apprendimento dei ragazzi e dei giovani e sul rapporto tra gli alunni e la scuola. Tale relazione è ormai in crisi e pone l’urgenza di trovare una nuova metodologia didattica che venga incontro alle differenti caratteristiche con cui oggi i giovani si avvicinano all’istruzione e alla formazione.

In NuovaMente, l’autore si interroga sulla possibili risposte che l’istituzione scuola può dare a questi giovani caratterizzati da un pensiero immersivo, reticolare, ri-oralizzato, non proposizionale, a-testuale e tendente all’integrazione col non-verbale della corporeità. L’interrogativo da porsi è che attualmente ci troviamo a confrontarci con una nuova mente.

Si propone quindi un fine lavoro di destrutturazione di modalità didattiche obsolete e, per il docente, la necessità di imparare a vivere nell’incertezza e di elaborare strategie partecipate e aggiornate, poiché l’autore sostiene, la scuola deve darsi una nuova identità e può farlo solo se è capace di riflettere su se stessa.

Enrico Cozzolino (1958-2011) è stato insegnante di Lingua e Letteratura Inglese prima nelle scuole medie e successivamente alle superiori. Il suo impegno si è svolto nel campo della didattica concreta di tutti giorni, a stretto contatto con il lavoro d’aula, e supportato da un’attività di ricerca e di studio costante durante tutta la sua vita. Ha svolto attività di formazione con il CIDI, e altrettanto spesso ha fatto formazione nelle scuole in cui ha insegnato. È stato coautore e protagonista di progetti transnazionali di cooperazione didattica, europei e non, con particolare riguardo agli scambi e alla mobilità degli alunni delle superiori e alla formazione dei docenti.

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Precedente 150 anni, un viaggio nel passato per creare la moda del presente
Successiva Questa sera su Lunasport ritorna "A Tutto Volley"

Articoli Suggeriti

Una notte al museo, visite agli appartamenti storici della Reggia di Caserta

Shabby Chic, minimal e romantico: il mood dell’evento Atelier Pellecchia

’ARS TRIO IN UN CONCERTO TUTTO FRANCESE

Sua Maestà il Gatto, in mostra al Museo Civico di Zoologia

CORTO GLOBO FILM FESTIVAL ITALIA (COFFI) , IN ARRIVO LA NONA EDIZIONE

VENEZIA 73 – Presentazione thriller psicologico “Le verità”