San Giorgio a Cremano, sindaco sconvolto da omicidio


ll sindaco di San Giorgio a Cremano Mimmo Giorgiano, assieme agli assessori Francesco Emilio Borrelli e Giorgio Zinno, al presidente del Consiglio Comunale Ciro Sarno ed al consigliere Stefano Corsale si è recato subito sul luogo dove è avvenuta, stamane, una sparatoria in cui è stato ucciso un uomo.

“Sono sconvolto, San Giorgio – spiega il primo cittadino della città vesuviana – non è una città dove avvengono abitualmente omicidi e la camorra l’abbiamo sempre tenuta molto lontana dai nostri territori. Ho parlato con le forze dell’ ordine e con i cittadini presenti sul posto. Il nostro Comune non è un luogo di faide o camorra e lo difenderò con tutte le mie forze da qualsiasi forza criminale esterna. Ho già convocato una giunta straordinaria per avanzare al Prefetto di Napoli alcune proposte per migliorare la sicurezza ed il controllo del nostro territorio. Ho dato mandato ai vigili di modificare la viabilità finchè gli investigatori non avranno terminato il proprio lavoro”. 

 “Poichè il delitto è avvenuto a pochi metri dalla scuola materna e media De Filippo – conclude il Sindaco – abbiamo impedito che i bambini potessero assistere a questa scena orrenda facendo loro percorrere strade alternative”. Le telecamere del sistema di videosorveglianza di proprietà comunale hanno ripreso immagini di due uomini coperti da caschi integrali che, in sella ad una moto, percorrono via Cavalli di Bronzo all’ora dell’omicidio, per poi fuggire su via Stanziale. Le immagini sono state subito fornite agli inquirenti dalla polizia municipale.

 

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × 2 =

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Precedente James Senese in concerto nel vesuviano
Successiva 14 novembre 2012, sciopero nazionale

Articoli Suggeriti

Concerti di Capodanno e dell’Epifania in villa Bruno

L’Associazione Nova Koinè ricorda Anatoly Korov

Pietrarsa: al via La notte bianca della sfogliatella

I contributi dell’ex-Soprintendenza speciale per la valorizzazione di Firenze

Raffaele Cantone alla Federico II: ‘Politica della prevenzione e sistema penale’

Museo Nazionale del Bargello: restaurata la Crocifissione di Donatello grazie ai Friends of Florence