Suonando per Alessandra, la IX edizione. Sul palco Maurizio Casagrande


È tutto pronto per la nona edizione di “Suonando per Alessandra”, il concorso rivolto a giovani musicisti che propongono brani inediti. La manifestazione, organizzata dall’’associazione “La Casa di Alessandra”, si svolgerà sabato 10 novembre 2012 alle 21 nella ex fonderia Righetti in Villa Bruno a San Giorgio a Cremano (Na).

Quest’’anno sono sei i finalisti che si sfideranno nel corso della serata presentata da Tiziana De Giacomo: Sonatin for a jazz funeral, Reckless Mind Control, Bacchanalia Quintet, Brytalish, Gianluca Di Bonito, The Ardens.

I partecipanti saranno valutati da una giuria di esperti composta da Fabio Maiello, Gennaro Petrone, Alessandro Liccardo, Gaetano Riccio e Ania. Il primo classificato si aggiudicherà la realizzazione completa di un video del gruppo firmato Media Sound del valore di circa 500 euro, mentre il secondo un premio del valore di circa 200 euro.

Oltre agli sfidanti, sul palco si alterneranno prestigiosi ospiti: Maurizio Casagrande, Ania, Quartetto Vesuviano, Anna Belle, trio acustico, allievi e insegnanti della onlus “La Casa di Alessandra “, Alessandro Licciardo in trio.

«Il concorso –- spiega Enrico Cosentini, vicepresidente dell’associazione – è sempre stato apprezzato per la sana competizione e il clima di amicizia che si è instaurato fra i concorrenti. La cosa che ha riscosso maggiore successo nel corso delle precedenti edizioni è che i veri protagonisti sono i partecipanti, benché non sia mai mancata la gradita sorpresa di ospiti di rilievo come Ernesto Mahieux, Marjo Berasategui,Mario Porfido, Maurizio Casagrande, Anja, Popularia (Musicisti dell’orchestra Italiana di Renzo Arbore), Eduardo Tartaglia, Veronica Mazza, Enzo e Luciano Nini e tanti altri».

La competizione musicale è sempre stata dettata dalle numerose richieste di partecipazione giunte da parte di gruppi del territorio campano e dalla forte volontà di conservare e alimentare lo spirito di aggregazione e condivisione tra i giovani. L’’appuntamento musicale, ormai consolidato negli anni, rappresenta quindi una grande opportunità per i nuovi talenti di riunire con l’’universalità del linguaggio musicale tutti i giovani del territorio, al fine di sviluppare il senso di appartenenza e acquisizione di mentalità solidale. Il tutto nel ricordo di Alessandra Cosentini prematuramente scomparsa.

Suonando per Alessandra” si è sempre contraddistinto per originalità e spettacolarità: ai partecipanti è stata sempre garantita la massima attenzione con cura delle esigenze strumentali e tecniche, e la presenza di una giuria sempre composta da esperti e noti professionisti del panorama musicale.

«Altro motivo d’’orgoglio di questo appuntamento –- continua Cosentini – è quello di aver visto crescere e migliorare nel corso degli anni tanti giovani che hanno iniziato a muovere i primi passi sul magico palco dell’’ arena Nino Taranto di Villa Bruno e ora stanno riscuotendo numerosi consensi. Fra loro ci sono The Mantra, Francesco Ciniglio, Mirkko De Maio,Vincenzo Lamagna, Ivan Esposito, Ivan Improta, Mariateresa Amato, Michele Simonelli, Alessandro Liccardo, Luca e Irene Isolani».

 

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Precedente Il Bookcrossing arriva alla Cartiera di Pompei
Successiva Napoli, Conad inaugura nuova sede con i Sommelier di Ais

Articoli Suggeriti

NOZZE D’AMORE A CAPUA

TRE LIVE-NIGHTS sul palco del NAM – New Around Midnight di Napoli

Al Palazzo delle Arti di Napoli in mostra tre progetti di moda&design made in Campania

MILLEFIORI: successo per la disfida tra la sfogliatella napoletana e la bellosguardese

Meeting special tea at Palazzo Venezia

LA GUERRIERO LUVO ARZANO LASCIA UN PUNTO A BARI