Category Archives: eventi enogastronomici

NASCE L’ACCADEMIA MEDEATERRANEA

Il posto che mancava. Nasce come fucina di nuovi talenti, sotto la guida di eccellenti professionisti del settore enogastronomico, l’Accademia Medeaterranea inaugurata a Napoli nella sede della Mostra d’Oltremare, alla presenza del sindaco Luigi de Magistris, del presidente dell’ente Donatella Chiodo,  del consigliere delegato Giuseppe Oliviero, di Giovanni De Vivo, Gianluca D’Agostino e Massimiliano Quintiliani: nel corso dell’evento coordinato dalla giornalista Brunella Cimadomo responsabile comunicazione, il fiore all’occhiello è stato rappresentato dai vari show cooking dedicati alla dieta mediterranea degli chef stellati Gianluca D’Agostino di Veritas e Giovanni De Vivo del Mosaico dell’hotel Terme Manzi di Ischia.

Mostobuono– Vini & Cucina lancia “Cinque sfumature di tracchia”

Cinque sfumature di bontà. L’originale concept gastronomico “Cinque sfumature di tracchia” ideato da Mostobuono– Vini & Cucina, in Via E. Alvino 50, il nuovo locale vomerese di Paolo Del Franco e Davide Schiano ha offerto alla clientela del locale un menù esclusivo a base di affumicati, ideato e realizzato dallo chef Resident Domenico Guarracino e dallo chef & griller Venerando Valastro, protagonista de “I Re della Griglia” format televisivo di Dmax. Ad accogliere gli ospiti, un drink di benvenuto, opera della barlady Rachele Larocca e i suggerimenti del maitre Michele Di Muro, mentre in cucina ferve l’attività dei due chef, del sous chef Emilio De Marco, dell’assistente Rodolfo De Martino, mentre in sala Rita Luongo e Antonio Staiano fanno accomodare tutti gli invitati.

FULL DI ECCELLENZE IN CUCINA AL GRAND HOTEL PARKER’S

Un full di eccellenze. La straordinaria serata di beneficenza a favore dell’Associazione Internazionale Azione contro la Fame svoltasi al Grand Hotel Parker’s di Napoli, con il contributo dell’ high value partnership  Licia Casamassima e di Di Punto Studio, intitolata “5 chef per 5 portate” – già realizzata con successo a Milano e Roma – ha visto riuniti 4 chef di notoria fama e il “Re Panettone” per antonomasia, il pasticcere di fama internazionale Salvatore De Riso: l’hotel 5 stelle lusso di proprietà della famiglia Avallone ha ospitato l’iniziativa di crowdfunding dell’Associazione che da 40 anni è leader nella lotta contro le cause e le conseguenze della fame e che sottolinea con questa scelta gastronomica l’importanza del cibo nella vita dell’uomo per nutrire non solo il corpo ma anche l’anima.

La pasticceria Altamura lancia il panettone artigianale “on demand”

Tradizionale, con canditi o senza, il panettone è il dolce per eccellenza del Natale. I gusti sono davvero tanti: dal cioccolato al caffè, dal limoncello alla crema, il panettone mette  d’accordo tutti grandi e piccini.  Ma se potessimo scegliere noi il gusto non sarebbe una bella idea? A questo ci hanno pensato i fratelli Carmine e Vincenzo Altamura, pasticcieri veraci napoletani di Volla, che per questo Natale hanno lanciato il panettone artigianale “on demand 3.0”.

Notti delle bontà, ad Alife tutti in piazza per due notti gourmet

Grande festa ad Alife, in provincia di Caserta, dove per due serate di seguito, il 7 e l’8 dicembre, si sono ritrovati tutti in piazza del Vescovado per  le “Notti delle bontà”. Dopo il successo della “Via delle bontà”, la sagra già promossa l’estate scorsa dall’associazione APA, a pochi giorni dal Natale,  di nuovo tutti in piazza per assaggiare i piatti gourmet di rinomati Chef locali che insieme a Produttori e Artisti hanno tracciato un percorso enogastronomico che ha celebrato, promosso ed esaltato le eccellenze agricole ed enogastronomiche del territorio campano con un piccolo spazio anche all’artigianato.

Alla pasticceria Di Costanzo nasce la cassata nera

Raffinata, deliziosa e dolce al punto giusto ma con una particolarità, quella di essere nera e non bianca: una “cassata nera”, pronta a stuzzicare il palato dei più golosi.  E’ questa la novità che il giovane ed innovativo pastry chef Mario Di Costanzo ha presentato questa mattina  alla stampa, ai foodblogger e al pubblico nella storica pasticceria di famiglia in piazza Cavour a Napoli.  

A Casa Clerici Menu show Cooking con le ricette degli chef Mauro Improta e Renato Salvatori

Bella, brava, simpatica. E’ lei la “Antonellina”  della televisione italiana, la frizzante Antonella Clerici, che ieri 30 novembre insieme agli chef Mauro Improta e Renato Salvatori ha presentato  uno speciale Menu Show Cooking  nel suo ristorante,  Casa Clerici all’interno del  Centro Commerciale Campania di Marcianise (Ce).

“Come Catarinea Natalea”: tradizione gastronomica di Natale e arte si incontrano all’Anfiteatro romano di Avella

Mecenatismo e arte. Sono stati questi i punti cardini dell’appuntamento informativo   che si è tenuto venerdì 25 novembre presso l’info point dell’Anfiteatro romano di Avella  conclusosi con il ritrovato gusto della gastronomia storica della tradizione avellana. Oggi in Italia c’è un regime fiscale agevolato,  nuovo per chi sostiene la cultura con donazioni in denaro. Si chiama Art Bonus, ed è un credito d’imposta  pari al 65% delle erogazioni liberali in denaro che i singoli cittadini o le aziende fanno a favore del patrimonio culturale pubblico.

Apre a Napoli Giri di Pasta, il take away “napulegno” delle frittatine di pasta

Più di 2500 frittate vendute  il primo giorno per  Giri di Pasta, il Take away tutto nuovo inaugurato giovedì 24 novembre  in via dei Tribunali 73, nel centro storico di Napoli e nato dall’idea di due giovani imprenditori: Eduardo Manco e Dario Savarese.  Si tratta di take away tutto nuovo, “napulegno” per il suo prodotto principe: la frittata di maccheroni, un piatto povero ma gustoso che nasce a Napoli come riciclo della pasta.

Una pietanza semplice, preparata velocemente con pochi ingredienti, uova, salame, formaggio e pasta naturalmente, la frittata di maccheroni mette d’accordo tutti grandi e piccini e quelle di Giri di Pasta ancora di più.

Alife: tra storia e tradizioni. Viaggio nella città della cipolla e del fagiolo cerato

Ridente cittadina ai piedi del Massiccio montuoso del Matese, Alife, nell’alto casertano,  un tempo “Alliphae”, è tra le più conosciute della zona per la tradizionale coltivazione della cipolla e del fagiolo cera o cerato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi